E' venuto a mancare Mario Dagnoni, di C. Delfino

Mario Dagnoni

E’ venuto a mancare al mondo del ciclismo l’amico Mario Dagnoni.
Nato a Segrate il 25 luglio del 1935, riesce ad abbinare la passione per la bicicletta al quotidiano lavoro da meccanico. Negli anni “50 pratica ciclismo a livello agonistico distinguendosi sia in pista che in strada.
Ma è in sella a una moto da stayer che riesce a realizzarsi sportivamente correndo 39 campionati del Mondo (tra professionisti e dilettanti) con al rullo altissimi nomi del ciclismo mondiale e una quarantina di Sei Giorni. Nel suo palmarès anche la conquista di 28 maglie tricolori e svariati titoli mondiali. E chi riesce bene nello sport, solitamente, è anche campione nella vita.
Dopo essere stato capoofficina decide di fondare la DARIMEC società per la costruzione di ingranaggi. L’imprenditore Dagnoni si costruisce così un giro d’affari invidiabile e, grazie alla espansione dei mercati, arriva ad avere una cinquantina di dipendenti e numerosi collaboratori esterni.
Lascia tre figli Cordiano, Sergio e Christian che sono eredi nel lavoro e nella passione sportiva. A loro e alla famiglia va la nostra condoglianza sentita.


Carlo Delfino

Mario Dagnoni







Aggiungi commento

Se non hai fatto il login, per la pubblicazione dovrai aspettare l'intervento dell'amministratore del sito.


Codice di sicurezza
Aggiorna