In caso di foratura

Come si cambiano il tubolare o la camera d'aria? Poiché a tutti, prima o poi, succede di forare, è un'operazione che è utile saper fare (anche se nelle tappe del Giro d'Italia d'Epoca si troverà sempre qualcuno più esperto disposto a dare una mano).
1. Per prima cosa si smonta la ruota, aprendo lo sgancio e, se necessario, allargando i pattini del freno con l'apposita levetta. Facciamo attenzione a non perdere le molle coniche dello sgancio ruota e ricordiamoci del senso in cui sono montate.
Un  po' più complicato è lo smontaggio della ruota posteriore, per la presenza della catena. Portare con il cambio la catena sul pignone più piccolo, agevolerà smontaggio e rimontaggio.
2. Se la ruota ha i tubolari (i palmer, senza camera d'aria), si toglie il tubolare con la semplice pressione della mano, vincendo la resistenza del mastice con cui è incollato al cerchio. Il tubolare va sostituito con uno nuovo (la riparazione di un tubolare forato non è semplice). Se fatica ad entrare nel cerchio, si può "stirare", tenendolo da una parte sotto i piedi e dall'altra tendendolo con le mani; si può tirare con forza senza paura. Provvisoriamente si può procedere con il tubolare nuovo anche senza rimettere il mastice, facendo però attenzione alla guida della bicicletta, in particolare nelle curve e nelle frenate, per evitare che il tubolare slitti o esca dal cerchio. A casa sarà poi necessario rimettere il mastice, lasciandolo asciugare almeno per una notte.
3. Se invece abbiamo il copertoncino, nel caso la camera non fosse completamente sgonfia, conviene sgonfiarla agendo sulla valvola. Si scalza poi uno dei due "talloni" (i margini o lati) del copertone dal cerchio, usando le apposite leve (i "tiragomma"). Bisogna fare attenzione a non pizzicare la camera; è preferibile usare tiragomma in plastica, rispetto a quelli in metallo. In genere, per fare uscire il copertone dal cerchio è necessario usare almeno due tiragomma, facendoli operare contemporaneamente. Quando una parte del copertone è uscito dal cerchio, diventa più agevole far fuoriuscire l'intero tallone. L'altro tallone del copertone può invece rimanere all'interno del cerchio.
Adesso, da sotto il lato estratto del copertone, possiamo far uscire la la camera d'aria.

da "Guida pratica alla manutenzione della bicicletta da strada",
di E. Scavezzon, M. Scavezzon, S. Zampieri, Ediciclo 2006, p.36
4. Se disponiamo di mastice e "pezza", nel caso in cui la camera sia forata e non completamente squarciata, possiamo ripararla. Per individuare il foro, gonfiamo la camera e scopriamo dove perde laria (se abbiamo dell'acqua, l'immersione della camera rivela immediatamente, tramite una serie di bollicine d'aria che salgono alla superficie, la posizione della perdita). Spalmiamo l'apposito mastice per la riparazione, coprendo il foro e la parte intorno, attendiamo qualche minuto per far evaporare la colla e applichiamo la "pezza".
5. Se invece abbiamo la camera d'aria di ricambio, dobbiamo solo montarla. In entrambi i casi - riparatura o sostituzione - prima di rimontare la camera è necessario verificare all'interno del copertone la presenza di chiodi o altra causa di foratura (facendo scorrere alcune dita della mano all'interno del copertone), per eliminarla. In mancanza di questa operazione, è molto probabile una nuova foratura.
6. Gonfiamo molto leggermente la camera, per ridurre il rischio di pizzicarla nel corso dell'inserimento. Inseriamo la valvola nel foro sul cerchio e poi l'intera camera all'interno del copertone; curiamo che la camera sia inserita bene tra il copertone e il cerchio, senza fuoriuscire.
7. Iniziamo ad inserire con le mani il tallone del copertone nel cerchio, partendo dalla valvola e facendo attenzione a non pizzicarla. Proprio per questo, sarebbe preferibile inserire tutto il tallone con il solo uso delle mani, evitando l'uso dei tiragomma (una sorta di "massaggio" del copertone sul cerchio può aiutarci). Non sempre, però, questo è possibile.

da "Guida pratica alla manutenzione della bicicletta da strada", di E. Scavezzon, M. Scavezzon, S. Zampieri, Ediciclo 2006, pp. 34-35
8. Inserito il copertone nel cerchio, riposizioniamo bene la ruota sulla forcella, stringiamo e blocchiamo lo sgancio ruota, ripristiniamo la posizione dei pattini freno. Se la ruota è quella posteriore, prima di inserirla nei forcellini, collochiamo la catena sul pignone più piccolo.
9. Infine, gonfiamo la camera alla pressione corretta e via, di nuovo in sella.

Davide La Valle