Il libro: Gino Bartali, mio papà

Andrea Bartali, Gino Bartali, mio papà, Limina, 2012, pp. 212. euro 16


 Solo attraverso gli occhi di un figlio poteva essere rivelata una biografia che va oltre l'immagine pubblica del personaggio, dando la possibilità di accostarsi e intravedere, dietro quegli eventi, le emozioni e i sentimenti che li precedevano e li accompagnavano. Lo sguardo del figlio fissa anche istantanee gustose su rituali domestici e aneddoti inediti, abitudini bizzarre e curiosità, consegnandoci interamente la complessità di una figura con molte sfaccettature, che possedeva prima di tutto nello straordinariuo spessore umano le ragioni del proprio successo. Fino al ritiro e alla vita dopo il ciclismo, una ricchissima vicenda speciale ed esemplare insieme della storia del nostro Paese, raccontata da un testimone d'eccezione.


In maglia gialla a Parigi, vincitore del Tour 1938



Durante un comizio a Milano, per appoggiare la candidatura di Vincenzo Torriani