Il libro: Umberto Dei. Biografia non autorizzata di una bicicletta

Umberto DeiMichele Marziani, Umberto Dei. Biografia non autorizzata di una bicicletta, Ediciclo Editore, 2014, pp. 208, euro 14,50

“Umberto Dei” è la storia di un incontro che sintetizza, nella successione delle 10 lettere che compongono il titolo, un mito.

Una serranda che scorre è il sipario che si apre sul Naviglio della Martesana e che ci introduce due outsiders: Arnaldo Scura, ex broker rampante, e Nas, giovane studente uzbeko in cerca di un lavoro per mantenersi agli studi.
La bottega di ciclo riparazioni di Milano diviene il palcoscenico su cui si avvicenda un’umanità, incosciente della propria multietnicità ma animata dai pregiudizi verso il diverso che scivolano addosso ad Arnaldo, guidato solo dal proprio istinto.
La quotidianità di questo romanzo alterna incontri, amori, pensieri e avventure che si tingono, inesorabilmente, di giallo.
La grande capacità dell’autore è quella di rendere viva la semplicità del giorno dopo giorno senza mai cadere nel banale.
Michele Marziani meraviglia nel senso che desta nel lettore sentimenti ed emozioni genuine che sottendono valori importanti, senza mai cadere nell’ideologia e nel buonismo:

- il valore del lavoro in una Milano di artigiani amanti del “ben fatto”, tratto distintivo di arcipelaghi di botteghe che hanno innervato il tessuto delle imprenditoria italiana e che hanno decretato il miracolo economico del secolo scorso dopo che la seconda guerra mondiale aveva messo in ginocchio la nazione.
- La passione per i pedali che muove persone diverse, per genetica a e cultura, a cercarsi ed aiutarsi, lontano dai luoghi comuni e dalle convenzioni sociali.

"Ci sono cose che si fanno con una naturalezza inspiegabile,
perché sono scritte nel libro del tuo destino.
O solo perché ti piacciono di più e ti viene più facile farle"

Michele Marziani ha pubblicato sei romanzi tra i quali Umberto Dei e Nel nome di Marco nella collana Battini (Ediciclo), la raccolta di racconti Un ombrello per le anguille (Guido Tommasi Editore) e diversi libri di viaggio nella cultura materiale italiana.
Giornalista dal 1985 fino al 2007, anno in cui si allontana definitivamente dalla professione per seguire la propria vocazione di narratore.
Per la casa editrice digitale Antonio Tombolini Editore è direttore editoriale della collana di narrativa Officina Marziani e di Oceania, collana dedicata ai narratori in lingua italiana all’estero.

Da questo romanzo Il Teatro Impiria di Verona, diretto da Andrea Castelletti, ha tratto, nel 2010, un fortunato spettacolo teatrale in chiave musicale dal titolo “ Biciclette” e “Il ragazzino e la bicicletta”, riadattamento del precedente che ha collezionato decine di repliche in tutto il Paese negli ultimi anni. 

Andrea Brisighin





 

Aggiungi commento

Se non hai fatto il login, per la pubblicazione dovrai aspettare l'intervento dell'amministratore del sito.


Codice di sicurezza
Aggiorna